Progetti per le scuole

Nella convinzione che il mezzo teatrale possa costituire uno stimolo di notevole utilità all’interno di ogni percorso formativo oltre che essere una via privilegiata per lo sviluppo delle energie creative e delle capacità espressive, la proposta di un laboratorio teatrale collocato in ambito scolastico consente ai partecipanti di esplorare due territori: quello dell’individuo e quello delle relazioni. In particolare il corso è caratterizzato da un lavoro corale, che permette agli allievi di creare ‘un gruppo’, dove ciascuno è parte di un tutto: si abbattono le distinzioni tra ‘protagonisti’ e ‘comprimari’. Ognuno lavora allo stesso livello e con la stessa importanza degli altri, con effetti positivi sulle dinamiche ed equilibri della classe. Il teatro non e’ “finzione”,ma un continuo e vero stato creativo,la concreta possibilita’ di donare al mondo cio’ che custodiamo nel profondo dell’anima.

OBIETTIVI FORMATIVI

  • Esprimersi in maniera creativa nella conquista dello spazio
  • Sperimentare la capacita’ di relazionarsi con l’altro,con la materia,i suoni e le immagini prese in esame
  • Migliorare la creatività e la fantasia
  • superare limiti, timori, inibizioni, paure,esprimersi, acquistare maggior sicurezza e consapevolezza di sé.
  • Imparare ad utilizzare l’autocontrollo, sviluppare la percezione di sé e degli altri e la capacità di ascolto, la pazienza, l’autocritica.
  • Lavorare ad un progetto comune

COMPETENZE

  • Condivide esperienze con i compagni
  • Usa e sperimenta gli schemi motori in maniera creativa
  • Esprime l’emozione attraverso il corpo
  • Segue delle procedure per rappresentare attraverso l’espressione mimo-dinamica l’iter creativo prestabilito

SPAZI

Spazio strutturato (aula)

IPOTESI DI LAVORO

  • Il laboratorio prevede un’articolazione in n° 12 incontri per un totale di 3 mesi ,nei quali i ragazzi,attraverso gli esercizi sopra indicati ,saranno stimolati nel processo di creazione.Il tema del lavoro sara’ legato alla scelta del singolo docente tra quelli proposti.
  • Insieme all’insegnante è poi possibile stabilire un tema conduttore del laboratorio che si integri nel programma scolastico e/o formativo che possa diventare materia scenica su cui lavorare nel contesto classe.
  • Ogni laboratorio proposto fa riferimento ad un libro che la classe puo’ leggere e/o analizzare con i propri docenti prima dell’inizio del laboratorio.
  • Gli incontri saranno condotti con i ragazzi di ogni classe in modo differenziato a seconda dell’età.
  • Ogni classe lavorera’ autonomamente . I 12 incontri sono da intendersi per classe.
  • I giorni e gli orari di lezione saranno concordati con il personale docente.E’ preferibile che piu’ laboratori per classi diverse si svolgano nello stesso giorno .
  • I laboratori dovrebbero preferibilmente avere inizio nel secondo quadrimestre.E’ tuttavia possibile concordare l’inizo dell’attivita’ in concomitanza con l’inizio della scuola per potersi concludere prima della pausa natalizia.